Il termine vinyasa deriva dal sanscrito“in modo speciale”, nyasa “posizionare”, letteralmente vinyasa significa posizionare in modo speciale ovvero effettuare qualcosa in modo speciale. Il modo o la forma speciale di fare Yoga, le asana e la vita in generale non ha una regola fissa, il segreto è seguire il flusso del respiro. Nello Yoga, le asana e nella vita. Il respiro, la nostra fonte di vita ha sempre ragione. Facendo attenzione ai cambi di respirazione si può scoprire dove lasciamo andare o dove poniamo resistenza, dove si creano traumi e tensioni e dove le emozioni lasciano spazio alla spontaneità. Usare il respiro per muoversi è il modo speciale di muoversi. Vinyasa ha un significato per identificare uno stile di Yoga fluido ed in continuo movimento supportato dal respiro. Per vinyasa si intende il fluire delle cose, il modo in cui ogni passo significa molto ed è importante per il seguente. La sequenza nel vinyasa yoga ha sempre uno scopo, un obiettivo da raggiungere, una direzione. Il modo speciale di fare le cose non è solo puntare al finale. “Segui il ritmo delle maree e danza la vita”

 

I benefici fisici dello yoga

Nelle pratiche yoga più comuni si lavora contemporaneamente sulla forza, sull’equilibrio e sull’allungamento. Grazie al diverso tipo di posizioni praticate, come ad esempio inarcamenti, allungamenti in avanti, equilibri sulle mani e via dicendo, si ottiene:

  • maggior ossigenazione di organi interni e tessuti, quindi un’azione detox
  • miglioramento della postura, specialmente nel caso di pratiche “alignment focused”
  • flessibilità e facilità dei movimenti
  • tonificazione muscolare
  • miglioramento della circolazione sanguigna
  • controllo e regolarizzazione del respiro
  • miglioramento della pressione arteriosa

 

I benefici mentali dello yoga

Tra i benefici dello yoga più comunemente riconosciuti ci sono anche quelli mentali. Più immediati da percepire, già dopo una sola lezione iniziano a notarsi:

  • riduzione dell’ormone dello stess
  • miglioramento dell’umore
  • riduzione del rischio di incidenza di depressione e ansia grazie all’aumento di serotonina
  • maggior attenzione e concentrazione
  • riduzione della somatizzazione
  • controllo dell’iperattività
  • miglioramento delle relazioni interpersonali
  • controllo della rabbia
  • autostima e fiducia in sé stessi
  • miglioramento della qualità del sonno
  • apertura e allineamento dei chakra

A chi è utile e adatto lo yoga

Per via dei suoi benefici, lo yoga è particolarmente indicato per persone che soffrono di ansia e depressione, mal di schiena e problemi postrali, over 65 e persone che soffrono di osteoporosi, diabetici e persone a ridotta capacità polmonare.

E’ una pratica che si adatta alle possibilità di ogni persona e può essere facilmente personalizzata in base a problemi e caratteristiche fisiche diverse.